Landscape designer: chi è e cosa fa

Il campo dell’architettura è ampio e variegato: esiste l’architetto che si occupa dell’involucro edilizio, quello che si occupa dell’arredamento degli interni e quello che si occupa dell’urbanistica, solo per fare tre semplici esempi tra i più conosciuti. Una specializzazione che sta prendendo sempre più piede è quella dell’architetto che si occupa degli spazi esterni: l’architetto paesaggista o landscape designer. Nella visione più semplificata e banale è colui che si occupa della progettazione dei giardini, in realtà, come vedremo a breve, lo spettro d’azione del paesaggista è ben più ampio e le sue competenze sono vaste e molteplici.

Conosciamo quindi da vicino la figura del landscape designer e scopriamo in cosa consiste il suo lavoro.

Chi è l’architetto paesaggista

Ma quindi l’architetto paesaggista non è semplicemente colui che si occupa della progettazione del mio giardino? La risposta è sì e no.

Sì, perché si occupa anche della progettazione del giardino, guidando il cliente dalle primissime fasi, fino alla realizzazione del giardino dei suoi sogni.

No, perché il suo campo di azione è molto più esteso. Una descrizione completa ed esaustiva è stata data dall’EFLA che definisce il paesaggista come “colui che pianifica e progetta paesaggi urbani e rurali nello spazio e nel tempo, sulla base delle caratteristiche naturali e dei valori storici e culturali del territorio. A questo fine fa riferimento a metodi e princìpi estetici, funzionali, scientifici e gestionali, con un appropriato uso di tecniche e materiali sia naturali che prodotti dalluomo.”

A ben vedere quindi il campo d’azione è davvero ampio e per svolgere questo lavoro si ha bisogno di competenze in differenti ambiti, tra cui nozioni di architettura, storia dell’arte, botanica e conoscenze tecniche nell’utilizzo di software di progettazione, oltre ovviamente a conoscenze della storia e dell’evoluzione dell’architettura paesaggistica.

Infine un aspetto da non sottovalutare è la conoscenza dei principi di ecologia ed ecosostenibilità, per sviluppare progetti che rispettino e valorizzino il paesaggio naturale.

Chi è l'architetto paesaggista

Progettazione giardini: in cosa consiste

Il compito principale dell’architetto del paesaggio è proprio quello di valorizzare e tutelare gli spazi aperti, senza ledere le caratteristiche naturali del paesaggio, rendendoli funzionali per chi li abita e li vive. Il primo importantissimo compito del landscape designer è quindi quello di far coincidere le richieste del cliente con le caratteristiche specifiche del paesaggio, la sua storia e la sua natura.

Il cliente del paesaggista non è per forza sempre un privato, ma anzi spesso molte amministrazioni pubbliche si rivolgono a questo tipo di professionisti per rivalutare aree delle città abbandonate o costruire spazi verdi a dimensione di cittadino.

Ma in cosa consiste in pratica la progettazione di un giardino?

Innanzitutto vi sarà una fase di sopralluogo, in cui il professionista prenderà visione dell’area verde, delle caratteristiche territoriali e dell’ambito in cui essa è inserita.

La fase preliminare di studio è seguita poi dalla fase di progettazione vera e propria, in cui il landscape designer darà forma ai dati raccolti, traducendoli in un progetto, realizzato con appositi software, che rispetti le richieste e le esigenze del cliente.

In cosa consiste la progettazione di giardini

Il percorso di studi

L’architetto di giardini è quindi prima di tutto un architetto. Il suo percorso di studi inizia con una laurea in architettura con specializzazione nelle discipline paesaggistiche. Non esiste un corso di laurea specifico in Italia, e a seconda dei differenti atenei il corso può assumere differenti nomenclature, come architettura del paesaggio, pianificazione del paesaggio o progettazione e gestione delle aree verdi, solo per fare tre esempi.

Una volta conseguita la laurea è possibile sostenere l’esame di stato e iscriversi all’ordine degli architetti per poter svolgere la professione a 360 gradi.

Questo è ovviamente il percorso base, ma ci sono molte altre alternative, che aiutano il professionista a specializzarsi maggiormente in determinate aree.

Ad esempio il progetto “Flavia Pastò Landscape Designer”, che è nato dopo la mia laurea in architettura all’Università di Venezia, ha preso piede anche grazie alle successive specializzazioni che ho conseguito:  il master a Biella mi ha insegnato virtù e segreti di tantissime piante e il dottorato presso l’Università di Firenze e di Monaco di Baviera mi ha preparata alla gestione e progettazione di spazi di qualsiasi dimensione.

Percorso di studi landscape designer

Differenza con Garden Designer

Un’altra figura professionale che concorre nella progettazione dei giardini è il Garden Designer. Ma qual è la differenza con il Landscape Designer?

Il Garden Designer non ha necessariamente conseguito una laurea, ma ha seguito corsi specialistici del settore. Il suo scopo principale è quello di realizzare un giardino esteticamente piacevole e funzionale. Anche in questo caso segue il cliente dall’inizio della progettazione fino alla fine, ma con un occhio meno attento al paesaggio in generale e al contesto storico e culturale del territoriale in cui il giardino è inserito.

Chi ha bisogno di un paesaggista?

Come visto in precedenza, il landscape designer è una figura professionale che può aiutare i clienti privati per la progettazione del loro giardino, grande o piccolo che sia, ma anche le amministrazioni locali per valorizzare o realizzare aree verdi a dimensione d’uomo.

Per farvi un’idea potete guardare i mie lavori per avere uno sguardo ampio e chiaro sul ventaglio di possibilità progettuali.

Se siete alla ricerca di un professionista che vi possa aiutare a sviluppare il vostro spazio verde contattatemi.

Flavia Pastò | Landscape Designer | P.I. 04530240284 | Pec: flavia.pasto@pec.it | Sede Legale: via T. C. Onesti 25, 35136 Padova